Aria’s Diary – Pensieri sparsi, ricordi e cristalli di sabbia…

Cammino e mi guardo intorno.

Oggi sono uscita di casa in preda ad un’emozione, ad una sensazione forte. Un nodo alla bocca dello stomaco.

Non può essere che mi manchi, non oggi, non così.

Non può essere che il pensiero di te ritorni, inaspettato e non invitato. Credevo di averti rimosso, dal corpo e dall’anima, ma non è così. Se di tutti tu solo, a volte, ti ripresenti.

Non bussi, non lo hai mai fatto. Apri la porta ed entri ed è come se la quotidianità dei nostri gesti si ripetesse sempre uguale. Come se non ci fossero anni e chilometri, ormai, tra di noi. 

Seduta, nel posto che era nostro ed ora è solo mio, perché l’ho rivendicato, insieme alla mia indipendenza da te. Seduta ascolto le onde che si infrangono, il rumore lieve della risacca, il rollio dell’acqua sui ciottoli.

Tutto scorre, ma tu no. Tutto passa, ma non il tuo ricordo.

Scavo una buca nella sabbia, affondando le mani fino alla parte più fresca e bagnata e lì ti nascondo, tra cristalli di sabbia.

Aria 

Annunci